Paragonare i colori di una volta a quelli di oggi è praticamente impossibile!! Prima si faceva la “ricrescita” e la pratica era chiusa. Al massimo 1 o 2 volte all’anno si facevano meches o colpi di sole. Oggi è tutta un’altra storia. Il colore dei nostri capelli negli ultimi anni non solo è diventato il nostro biglietto da visita più importante ma il vostro hairstylist (se è preparato e aggiornato) può davvero farvi uscire ogni volta che andate a trovarlo sempre migliori e rinnovate. Sono quasi infinite le diverse scelte che possiamo fare sul colore. Colori ceneri, freddi o più brillanti alla base e poi balayage, ombre, schiariture e la mano del professionista qui farà la differenza. Vedo delle teste bellissime ultimamente (certo le brutte teste ci sono sempre..), colori vibranti con dei riflessi che incorniciano il viso in modo meraviglioso consentendo ad un viso anche spento di riprendere luce.

La base è una scelta fondamentale. Fredda o più calda fa una grande differenza. E qui è fondamentale che abbiate un po’ le idee chiare e un confronto con il vostro salone di fiducia farà la differenza. Poi si passa alle schiariture, ombre e via dicendo (ogni giorno ne tirano fuori uno..).Ma cosa sono?? L’apripista fu uno shatush che divideva praticamente a metà le nostre teste.. un colore dalla base a metà delle lunghezze ed un altro sino alle punte. All’epoca del loro arrivo.. una figata.. ora una testa così proprio non ci piace. Oggi le teste belle sono SFUMATE appunto con balayage od ombre. Schiariture che hanno un effetto sfumato e che tendono in particolare a valorizzare un colore più chiaro gradualmente sulle lunghezze e punte rispetto alla radice creando un vero e proprio contouring su tutta la capigliatura non lasciando segni o righe evidenti come le vecchie meches. Che cosa è il contouring?? Termine preso in prestito dal mondo del make-up, è una tecnica che gioca con i chiaro-scuri per dare tridimensionalità al nostro ovale con l’obiettivo di mettere in evidenza alcune zone del nostro viso e metterne in ombra altre (e qui verranno presi in considerazione la forma del nostro ovale (tondo, lungo, squadrato..), l’altezza della fronte, i zigomi, l’importanza del nostro naso …).

IL Trend attuale è senz’altro la naturalezza dalla scelta dei prodotti che si andranno ad utilizzare al risultato del lavoro tecnico. Il nostro hairstylist deciderà di lavorare con cartine o a mano libera a seconda dell’effetto che si vorrà ottenere.  

Divertitevi e mi raccomando scegliete bene il vostro professionista